Leggi i consigli Mediamover per scrivere un buon comunicato stampa

Consigli utiliTorna indietro

 

Un comunicato stampa è un messaggio che un’azienda invia ai mezzi di comunicazione per portarli a conoscenza di notizie che la riguardano. Se la notizia è interessante per i lettori e per il giornalista, da quel comunicato stampa nascerà un servizio giornalistico. Il vantaggio per l’azienda è immediato: ne otterrà una visibilità credibile, perché i mezzi di comunicazione danno spazio solo alle cose importanti; questa visibilità sarà gratis, perché non è pagata come avviene per la pubblicità.

I comunicati devono sempre contenere notizie utili per i giornalisti e dirette all’opinione pubblica. La notizia è “ogni fatto che la gente è interessata a conoscere e non conosceva prima”.

Scrivete un comunicato stampa quando ritenete che un fatto, un avvenimento sia “notiziabile” ovvero risponda ai seguenti criteri di notiziabilità:

  • novità e singolarità
  • importanza pratica per la vita della gente
  • possibili conseguenza sulla vita quotidiana e sugli interessi personali
  • vicinanza fisica e psicologica
  • possibilità di far leva sulle emozioni e creare senso d’attesa
  • sviluppi interessanti
  • esclusività


Come scrivere un buon comunicato stampa

Di seguito alcuni consigli che vi potranno risultare utili al momento della stesura del vostro comunicato stampa. 

 

TITOLO

Il titolo deve essere corto e accattivante, per catturare l’attenzione del giornalista avete a disposizione 7-10 parole. Condensate il contenuto del comunicato, ma non fate un semplice riassunto: promettete al giornalista che nel corpo del messaggio troverà notizie per scrivere un articolo interessante per i suoi lettori. Deve essere compreso in un colpo d’occhio quindi siate suggestivi ma concreti.

 

SOMMARIO

Il sommario o sottotitolo non è obbligatorio, ma è consigliabile quando si desidera fornire ulteriori elementi per la comprensione della notizia o chiarire alcune informazioni contenute nel titolo.

 

TESTO

Aumenterete l’efficacia e la comprensibilità del vostro comunicato, strutturando il testo nella seguente maniera:

 

primo paragrafo del testo (attacco) - rappresenta il cuore di ogni comunicato e per essere efficaci può aiutarvi la più classica delle regole del giornalismo. Dite subito Chi, Cosa, Come, Dove, Quando e Perché. Questo paragrafo deve condensare tutte le informazioni contenute nel comunicato e che saranno approfondite nel corpo del messaggio. Comunicate una sola notizia che sia interessante sia per il giornalista che deve decidere se pubblicarla, sia per i lettori che la leggeranno;

 

sviluppo - organizzate le informazioni in modo che le più importanti vengano dette subito, poi quelle importanti, infine le semi-importanti per poi concludere con le informazioni di cui si potrebbe fare a meno. In questo modo, se un redattore vuole pubblicare la vostra notizia ma dispone di uno spazio limitato, può eliminare gli ultimi due paragrafi pur pubblicando un testo completo. Scrivete il vostro comunicato stampa come se foste dei giornalisti che non hanno alcun interesse nel promuovere l’azienda in questione. State semplicemente annunciando la notizia e spiegando perché questa sia rilevante. Evitate frasi di stampo chiaramente promozionale. In sintesi: al giornalista cercate di spedire un articolo già finito, vi ringrazierà con la pubblicazione;

 

boiler plate - chiudete il vostro comunicato stampa con una breve descrizione della vostra realtà, scrivete in poche righe cosa volete far sapere di voi ai media.

 

CONTATTI

Insieme al vostro nome e numero di telefono, indicate un indirizzo email a cui scrivervi per potervi contattare. Inserite al termine del comunicato anche un link a un sito web dove il giornalista possa procurarsi informazioni più dettagliate sull’argomento del comunicato.

 

ALLEGATI

Aggiungere materiale multimediale al vostro comunicato è certamente un arricchimento.

Si può allegare quasi qualsiasi tipo di file con dimensione massima 25 Mbyte:

  • immagini: il formato preferito è il .jpg.

  • video: è opportuno caricare il video su un sito come YouTube e inviare semplicemente il codice per l'inserimento del video (embed)

  • testi di approfondimento: se al comunicato volete aggiungere degli approfondimenti, specie se piuttosto lunghi, possono essere aggiunti in allegato al comunicato. Il formato ideale è il .pdf

  • brochure o volantini: possono essere inviati come immagini o come .pdf se hanno più pagine

  • audio: il formato ideale è l'.mp3.